In una particolare logica non figurativa l'astratto e la materia di Luciano Crepaldi si fondono insieme dando vita ad una luce che, come un prisma, riflette l'intera gamma dello spettro dei colori.

Le sue tavole e le sue tele sono tavolozze di un artista ormai esperto che ha fatto della donna non solo il suo soggetto principale ma la sua vocazione, la presenza di quest'ultima la si puo' scorgere anche dove la figura sembra non esserci.


Gestualita' e tecnica viaggiano di pari passo con il collage e i temi ricorrenti come i pesci, i cavalli o piu' semplicemente la presenza del colore rosso e dell'azzurro diventano linee guida per interpretare i suoi lavori dove non manca mai uno sguardo al contemporaneo.
Arianna Ruggerone

Le sue tele sono in permanenza all'Olympia Museum di Colonia (Germania) e sono state esposte al Tabak Museum di Vienna e NYC, al Kunst&Antik Salon di Rotterdam e al Palazzo dei Congressi di Amsterdam.