"E' stato amore a prima vista il mio per le opere di Simona Schira! Un amore coltivato poi nel tempo cercando (lei cosi schiva e riservata come tutti gli artisti di vaglia) di convincerla ad esporre nella mia Galleria.
Eppure di riscontri entusiasti ne aveva già ricevuti e le sue mostre erano sempre successi. Ma la sua ricerca costante la chiudeva, a volte, prima che si sentisse sicura per affrontare altri traguardi. E' questo che mi piace di Simona Schira, la sua sfida continua e spesso inconsapevole, il suo darsi e chiudersi per elaborare tutto l'amore per la bellezza che fa parte del suo io più intimo e nascosto. E poi l'eleganza, quell'eleganza innata e rara che e' sempre un punto in più nella pittura di tutti i tempi"
Mariella Torre presenterà una panoramica dell'evoluzione dello stile di Simona Schira proponendo in anteprima gli ultimi pannelli decorativi che uniscono materiali molto diversi a cui l'artista decide di dare nuova vita attraverso le sue opere. Ecco che ad esempio specchi e metalli dalle molteplici forme creano effetti decorativi astratti che si sposano con i colori e le carte pregiate che fanno da sfondo.
Simona Schira è un'artista milanese che vive e lavora tra Milano e la Liguria. Dopo un lungo periodo nel mondo della moda e del design trova piena realizzazione di sé nell'arte. Viaggiatrice appassionata trae ispirazione da culture e paesi diversi ma è sicuramente la permanenza in Giappone ad aver influenzato la sua creatività e le sue scelte artistiche. La carta è il materiale preferito dall'artista che viene trasformato e interpretato in sovrapposizioni di colori e di effetti sempre nuovi dando vita ad opere di grande impatto emotivo e visivo. In passato Simona ha collaborato con Liberty a Londra, Galleria Riccadonna a Montecarlo, Eclettica e Slobs a Milano. Attualmente espone in modo permanente presso la Galleria Ghiglieri di Finale Ligure ed è stata pubblicata nel catalogo "Mi faccio la collezione" edito da Mazzoleni Art Gallery di Bergamo.

(Mariella Torre – L'Acanto).